CHE SERIE B! LANCIANO-ASCOLI Spettacolo di Improvvisazione Teatrale

Lanciano-Ascoli (Fronte) Lanciano-Ascoli (Retro)

DOMENICA 10 APRILE 2016
ore 18 e ore 21

CHE SERIE B! LANCIANO-ASCOLI
Spettacolo di Improvvisazione Teatrale

a cura di Stefano Angelucci Marino
Produzione: TS Lab/Teatro Studio Lanciano/Teatro Studio Vasto

Note di regia:

Dopo il successo di “CHE SERIE B! LANCIANO-ASCOLI”…Raffaele Jair, Umberto Nasuti, Francesco Angelucci, Rossella Gesini ed altri improvvisattori vi faranno morire dal ridere con un DOPPIO SPETTACOLO di improvvisazione teatrale “CHE SERIE B! LANCIANO-ASCOLI”…dove si raccontano le disavventure di una famiglia lancianese prima, durante e dopo la partita dell’amata Virtus contro l’Ascoli.

Divertimento assicurato!


NOA E LE STELLE

Noa e le stelle

SABATO 9 APRILE 2016
ore 21

NOA E LE STELLE

di Federica Vicino e Michele Di Mauro
Produzione: Teatro Sociale di Pescara


CHE SERIE B! LANCIANO-TRAPANI Spettacolo di Improvvisazione Teatrale

Lanciano-Trapani (Fronte) Lanciano-Trapani (Retro)

CHE SERIE B! LANCIANO-TRAPANI
Spettacolo di Improvvisazione Teatrale

a cura di Stefano Angelucci Marino
Produzione: TS Lab/Teatro Studio Lanciano/Teatro Studio Vasto

Note di regia:

Dopo il successo di “CHE SERIE B! LANCIANO-BARI”…Raffaele Jair, Umberto Nasuti, Francesco Angelucci, Rossella Gesini ed altri improvvisattori vi faranno morire dal ridere con lo spettacolo di improvvisazione teatrale “CHE SERIE B! LANCIANO-TRAPANI”…dove si raccontano le disavventure di una famiglia lancianese prima, durante e dopo la partita dell’amata Virtus contro il Trapani.

Divertimento assicurato!


PINOCCHIO da Collodi

Pinocchio - Lanciano

Sabato 5 Marzo 2016
ore 21

PINOCCHIO
da Collodi

con Rossella Gesini, Stefano Angelucci Marino e i ragazzi del Teatro Studio
Regia: Stefano Angelucci Marino

Ingresso: € 5,00
Prenotazione Obbligatoria


L’AVARO da Molière

L'Avaro - Lanciano


IL MALATO IMMAGINARIO da Molière

Il Malato Immaginario (Fronte) Il Malato Immaginario (Retro)

IL MALATO IMMAGINARIO
da Molière

con Rossella Gesini, Tommaso Bernabeo e Stefano Angelucci Marino
Regia: Stefano Angelucci Marino
Scena e costumi: Artibò
Maschere: Stefano Perocco di Meduna
Burattini: Brina Babini / Atelier della Luna
Produzione: Teatro Stabile d’Abruzzo/Teatro del Sangro

Note di regia:

Spettacolo comico in salsa abruzzese. Ancora una volta il gioco è l’amorevole massacro della Tradizione. Non “mettere in scena”, ma “mettere in vita” un testo antico: resuscitare Molière, non recitarlo. La tecnica della resurrezione parte dal fare a pezzi, disossare e così in questo “Malato Immaginario” Angelucci Marino ha alternato scrittura e ri-scrittura, seguendo e deformando lo scheletro del testo originario.

L’operazione registico-drammaturgica, giocata tra re-invenzione, maschere della commedia dell’arte e burattini tradizionali, è consistita nel prendere questo classico della letteratura teatrale europea e rivisitarlo con rispetto e rigido scrupolo, ma anche con una tranquilla impudenza inventiva.

 

 


I SEGRETI DI PULGINELLA Baracca & Burattini

I Segreti di Pulginella (Fronte) I Segreti di Pulginella (Retro)

I SEGRETI DI PULGINELLA
Baracca & Burattini

di e con Rossella Gesini
Produzione: Teatro del Sangro

Note di regia:

Il nostro PULGINELLA è un “cugino” abruzzese del Pulcinella classico della tradizione delle guarattelle (burattini tradizionali napoletani), che differisce dal suo omonimo partenopeo per un’attenzione accentuata verso la casa e verso una certa tranquillità da raggiungere nella vita. PULGINELLA incarna l’uomo più semplice, quello più debole, quello che nella scala sociale occupa l’ultimo posto. Dotato per compensazione di una furbizia eccezionale, è capace di risolvere i più disparati problemi, ovviamente in “salsa” abruzzese.

PULGINELLA è l’uomo della strada che riesce a sfuggire la morte, a prendersi gioco del potere e della prepotenza pur manifestando egli stesso paura, timore e tutti quei sentimenti che non sono dell’uomo di tutti i giorni. Lo spettacolo I SEGRETI DI PULGINELLA è un modo di presentare i canovacci antichi nella loro modernità e universalità alternandoli con altre storie antiche e moderne.

 

 

 


SALOMÈ da Oscar Wilde

Salomè (fronte) 2Salomè (retro)

SALOMÈ
da Oscar Wilde

con Francesco Angelucci, Tiziana Di Pietro, Annalisa Mincone, Barbara Palmisciano, Daniela Di Salvo,
Michela Salcuni, Lorenza Cocco e Maria Vittoria Coletti
Regia: Rossella Gesini
Produzione: TS Lab/Teatro Studio Lanciano/Teatro Studio Vasto

Note di regia:

Tratto dalla versione drammaturgica, ad opera di Oscar Wilde, del celebre episodio biblico, lo spettacolo “Salomè”, sotto l’attenta e a tratti visionaria regia di Rossella Gesini, rappresenta il potere funesto del desiderio. Desiderio che si articola e manifesta in intensi giochi di sguardi: “La guardate sempre. Voi la guardate troppo. Può accadere una disgrazia”.

La passione, alimentata e preceduta dalla vista, può essere negata soltanto dalla forza morale di Iokanaan, che sul punto di cadere in tentazione, sceglie di rifugiarsi coprendosi gli occhi con una benda che diventa suo tratto distintivo.

Il buio dell’antica cisterna, prigione del profeta, racchiude in sé i tratti più oscuri dei singoli personaggi del dramma: essa è epifania della coscienza di Erode, attraverso le parole del vaticinio, è sede dell’insaziabile smania di Salomè, è riflesso della colpa adultera di Erodiade.

Come nella principessa arde l’ossessione per la bocca di Iokanaan, così Erode è appagato soltanto da Salomè e dalla sua sensuale danza dalle infuocate tinte vermiglie. Tuttavia, nel tragico compiersi della trama, ciascun amante sarà funesto per l’amato.

E i desideri, prima tanto agognati con gli occhi si tramuteranno nell’acre sapore della morte: “Spegnete le fiaccole. Io non voglio guardare le cose e non voglio che le cose mi guardino.” Spegnete le fiaccole. Nascondete la luna.


CHE SERIE B! LANCIANO-BARI Spettacolo di Improvvisazione Teatrale

Lanciano-Bari (Fronte) Lanciano-Bari (Retro)

CHE SERIE B! LANCIANO-BARI
Spettacolo di Improvvisazione Teatrale

a cura di Stefano Angelucci Marino
Produzione: TS Lab/Teatro Studio Lanciano/Teatro Studio Vasto

Note di regia:

Tifosi della Virtus Lanciano!
Questo 2016 si apre al Teatro Studio con un appuntamento imperdibile!
Dopo il successo di “CHE SERIE B! LANCIANO-PESCARA”…Raffaele Jair, Umberto Nasuti, Francesco Angelucci, Rossella Gesini ed altri improvvisattori vi faranno morire dal ridere con lo spettacolo di improvvisazione teatrale “CHE SERIE B! LANCIANO-BARI”…dove si raccontano le disavventure di una famiglia lancianese prima, durante e dopo la partita dell’amata Virtus contro il Bari.

Divertimento assicurato!


CANTO DI NATALE da Dickens

Canto di Natale (Fronte) Canto di Natale (Retro)

CANTO DI NATALE
da Dickens

con Rossella Gesini, Tommaso Bernabeo e Stefano Angelucci Marino
Regia: Stefano Angelucci Marino – Scena e costumi: Artibò
Maschere: Stefano Perocco di Meduna
Produzione: Teatro del Sangro

Note di regia:

Da quando il Natale viene festeggiato, non vi è persona al mondo che non si lasci trasportare, nel bene e nel male, dall’aria di festività che si respira nell’aria. Lo festeggiano i poveri con quello che possono, lo festeggiano i ricchi con tutto quello che possono, ma, soprattutto, lo festeggiano i bambini. Vi è però una categoria a cui il Natale fa venire un brivido lungo la schiena: la categoria degli avari. Costoro vedono nelle festività Natalizie la seria possibilità di dover spendere denaro extra per regali e cibi prelibati. Inorriditi da questa disgrazia, non comprendono di come la gente povera spenda ciò che può per una festa, ritrovandosi ancora più poveri il giorno dopo. “Sciocchezze!” continua a ripetere il tirchio Mister Scrooge a tutti quelli che vogliono coinvolgerlo nei festeggiamenti e, cercando di far passare il Natale il più velocemente possibile, si isola da tutti. Ma la notte della Vigilia…


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.